lunedì 23 dicembre 2013

I " Calzoncelli "...Adesso è Natale!

Natale...
Per me è sempre stato
 il periodo più bello dell'anno.
Si cominciava con l'addobbare casa,
con su il cd di canzoncine natalizie,
ed io e mia figlia a decorare l'albero.
C'era la corsa ai regali,
e poi la preparazione dei "Calzoncelli",
i nostri tipici dolcetti di Natale,
a base di castagne e cioccolato fondente.
In quest'occasione 
le case di mamma e suocera
diventavano veri laboratori di pasticceria,
con tante persone ad aiutare:
infatti i "Calzoncelli" non si facevano
solo per la propria famiglia,
bisognava anche regalarli a parenti e amici!
Poi finalmente Natale,
e l'apertura dei regali
con i miei figli che raccoglievano tutto
e venivano sul lettone,
tutti contenti di aprire tanti pacchetti,
qualcuno con magari un fumetto
o un paio di calzini,
ma era troppo bello vedere l'albero
pieno di tanti doni tutti colorati,
ma soprattutto era una gioia
vedere i loro visini tutti contenti.
Ma tutto cambia.
Il tempo è passato e si è portato via 
mio padre e mio suocero.
Mia figlia abita a Londra,
e per Natale non può venire.
I "laboratori" sono ufficialmente chiusi,
per sopraggiunta anzianità delle titolari.
Ma le Tradizioni vanno portate avanti!!!
E quindi quest'anno ( come l'anno scorso ),
i "Calzoncelli" li ho fatti a casa mia,
con la supervisione di mia madre 
e l'aiuto di mio marito:
Mio marito addetto 
alla macchina della pasta
e al taglio dei dischetti di pasta,
mia madre alla farcitura
e a dare man forte a mio marito
nel momento del bisogno,
ed io a fare le alette
( "Tu hai più pazienza!" mi si dice...)
e poi alla frittura.
In poco più di tre ore
79 "Calzoncelli" belli pronti!!!

Per chi ha ancora la pazienza di leggere,
ecco gli ingredienti e il procedimento...

Per la pasta:
1 kg di farina 00 Molini Pizzuti
4 uova
200 gr di zucchero
150 gr di margarina
il succo di 3 mandarini
mezza bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale
vermuth quanto basta

Per il ripieno:
450 gr di castagne cotte
250 gr di cioccolato fondente
1 bustina di vanillina
100 gr di cacao dolce
3 tazzine di caffè per sciogliere il cioccolato
mezzo bicchierino di limoncello.

Sbucciare le castagne,
togliere la pellicina marrone e poi bollirle.
Farle raffreddare,poi passarle al passaverdure
e metterle in una pentola capiente.
In un altro pentolino far sciogliere 
a fuoco lento
 il cioccolato a pezzi nel caffè,
e aggiungerlo alle castagne 
insieme allo zucchero,
il cacao,la vanillina e il liquore.
Far amalgamare il tutto qualche minuto
a fuoco lento,poi spegnere e far raffreddare.
A questo punto preparare la pasta:
Lavorare insieme la farina e la margarina,
poi lo zucchero,le uova sbattute, 
il succo filtrato dei mandarini,il lievito,
e continuare aggiungendo il vermuth
necessario affinchè l'impasto diventi
liscio ed omogeneo.
Far riposare l'impasto qualche ora
in una ciotola coperta di pellicola.
(Io ho preparato la pasta e il ripieno
la mattina,e fatto
i "Calzoncelli" il pomeriggio).
Con la macchina della pasta stendere
l'impasto a strisce sottili,
e con uno stampino
 ( il mio è 7cm di diametro)
ricavare tanti dischi.
Mettere un cucchiaino di ripieno su un disco,
chiudere bene con un altro disco e poi,
con un coltellino affilato,
fare tanti taglietti lungo il diametro,
stando attenti a non bucare 
il disco con il ripieno.
Alzare un'aletta sì e una no,
fino a formare una specie di corolla.
E così via fino ad esaurimento
 degli ingredienti.
Friggere i "Calzoncelli" in abbondante olio
(bastano pochi minuti,quindi...occhio!),
metterli ad asciugare su carta assorbente
e,quando sono freddi,decorarli
con miele sciolto e codetti colorati.
Con i "Calzoncelli"è davvero Natale!!!

Ricetta fuori concorso per il contest
organizzato dal mio blog

A proposito...
Partecipate!!!

Con questa ricetta partecipo al Contest
del blog Acqua e Menta

35 commenti :

  1. Che lavorone!!! E chissà che bontà adesso ^_^ !
    Complimenti per tutte le ricette strepitose che ci proponi, sappi che le provo spesso...e con ottimi risultati! Grazie davvero tanto!
    E ti lascio un abbraccio di buone feste!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te,Carla!!!
      Sono felice di esserti utile in qualche modo...
      Buonissime feste anche a te.

      Elimina
  2. Che bontà! Adoro le tradizioni! Un bacio :)

    RispondiElimina
  3. Non li conoscevo, mai mangiati!! Sembrano ottimi! Tanti auguri di buone feste

    RispondiElimina
  4. Grazie. Tantissimi auguri di Buon Natale a te e ai tuoi cari!

    RispondiElimina
  5. Meravigliosi!!!! complimenti e Buon Natale

    RispondiElimina
  6. Ma quanto sono carini!!!
    Bravissima!
    Un abbraccio e tanti cari auguri di Buon Natale
    Carmen

    RispondiElimina
  7. i miei complimenti, sono riusciti alla perfezione, sei sempre brava in cucina!

    RispondiElimina
  8. Ne avevo sentito parlare, ma non mi è mai capitata sottomano la ricetta.Grazie e auguri!

    RispondiElimina
  9. Come tutti i dolci tradizionali il lavoro da fare è tanto ma altrettanta è la soddisfazione!

    RispondiElimina
  10. mmmmh buonissimi!! me li faceva sempre un'amica di mia mamma.... erano deliziosi!!!! i tuoi sono spettacolari!!!

    RispondiElimina
  11. Mai mangiati, ma devono essere strepitosi :)
    Augurissimi <3

    RispondiElimina
  12. Hai detto bene: le tradizioni devono essere portate avanti!
    E tu lo fai egregiamente!!! :o)
    Lory
    Bazzicando in Cucina

    RispondiElimina
  13. Ciao non conoscevo questi fantastici dolcetti !Sono bellissimi! Tanti auguri di Buon Anno Lia

    RispondiElimina
  14. Ma sono stupendi!!! Complimenti! Non conoscevo questa ricetta! Correggimi se sbaglio, questa ricetta è senza latticini quindi assolutamente in tema con il mio contest. Grazie per aver partecipato!!

    RispondiElimina
  15. Grazie!!!
    Niente latticini,hai ragione...

    RispondiElimina
  16. Nn li avevo mai sentiti e non conoscevo questa ricatta... complimenti sono da provare per l'anno prossimo :-)

    RispondiElimina